ANCHE DOPO L’ESTATE LA LOTTA ALLA PANDEMIA CONTINUA

C’era da aspettarsela una nuova ondata di contagi a conferma della crescita della curva epidemiologica con un balzo in avanti nelle ultime settimane. Ancora le ospedalizzazioni restano stabili sulla occupazione dei posti letto in terapia intensiva da evitare il cambio di colori. Difatti, non è suonato al campanello d’allarme sul tasso di occupazione in terapia intensiva in quanto resta, complessivamente, stabile al 2% la degenza con una piccola crescita di pazienti. È, invece, cresciuto il tasso di occupazione nelle aree mediche. Per cui occorre mantenere una guardia più alta. Al momento il passaggio dalla zona bianca a quella gialla avviene laddove i posti occupati siano del 15% in terapia intensiva e,contestualmente, del 20% nei reparti ordinari. Purtroppo, a circolare con una certa rapidità è la variante Delta con valori oscillanti tra l’80 ed il 94%. Resta, invece, contenuta la variante Gamma (la brasiliana) che è all’1,4%. Pertanto, una buona adesione alla campagna vaccinale da parte della popolazione più giovane è molto importante. L’andamento della epidemia determinerà anche i divieti imposti dal Green Pass sia sulla circolazione del virus che dei ricoveri.

ANCHE DOPO L’ESTATE LA LOTTA ALLA PANDEMIA CONTINUA