LA PANDEMIA DI COVID 19 NON È ANCORA ALLE SPALLE. LO DIMOSTRANO GLI ULTIMI DATI DEL MINISTERO

La pandemia di Covid19 non è ancora alle spalle come, purtroppo, non lo sono le “varianti” di cui la più pericolosa resta sempre la Delta nonostante sia in continua crescita il numero di vaccinati un po’ in tutte le Regioni. Il tasso di positività continua ad alternarsi dall’inizio della pandemia come, purtroppo, il trend dei ricoveri negli ospedali con un aumento anche nelle terapie intensive come in rianimazione. Secondo il monitoraggio dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali con il più alto indice di occupazione di letti in area non critica e terapia intensiva a livello nazionale figura anche la Calabria col 6%. Comunque, rispetto alle precedenti “ondate”, a parità di casi, abbiamo circa il 50% in meno di ospedalizzazioni e terapie intensive. L’efficacia dei vaccini è maggiore per evitare ospedalizzazioni e decessi, ma c’è anche un buon risultato anche nel prevenire infezioni all’88% con due dosi. C’è affluenza nelle farmacie per richiedere la stampa della certificazione verde. Sono, pertanto, molte le persone, soprattutto anziane, che si rivolgono alle farmacie per stampare il Green pass non avendo né il computer od avendo poca dimestichezza con i mezzi informatici. Pertanto occorre ringraziare i farmacisti per l’impegno profuso sin dalla pandemia in quanto hanno tenuto sempre aperte le farmacie per informare ed orientare i cittadini ed avvicinarli sempre più al Servizio Sanitario Nazionale CON L’AVANZATA DELLA VARIANTE DELTA NON E’ STATA UN’ESTATE TRANQUILLA Doveva essere un’estate tranquilla, con una serena villeggiatura invece si è stati, purtroppo, costretti ad accettare la reintroduzione di misure per arginare l’avanzata della variante Delta. Ora c’è il timore che non vengano invece osservati i rigori imposti dall’attuale situazione per il contenimento della pandemia tant’è che c’è la crescente preoccupazione per i contagi riportati dalle vacanze estive che stanno già facendo aumentare il tasso dei casi in più Regioni. Comunque,con l’arma delle vaccinazioni la situazione dovrebbe migliorare da poter in tal modo affrontare l’autunno con una certa sicurezza. Bisogna, pertanto, scongiurare il rischio “giallo” da evitare tali parametri. Per i ragazzi si pensa alle vaccinazioni direttamente a scuola, da prevederlo anche all’interno degli stessi complessi scolastici.

LA PANDEMIA DI COVID 19 NON È ANCORA ALLE SPALLE. LO DIMOSTRANO GLI ULTIMI DATI DEL MINISTERO