LA SANITÀ PUBBLICA E PRIVATA DEVONO COSTITUIRE UN INSIEME FINALIZZATO A SERVIZI DI BUONA QUALITÀ

Dopo aver premesso che la stessa Legge di Stabilità intende tener conto del settore della Sanità privata convenzionata da interrompere, come è avvenuto in un recente passato, anche dei tagli lineari non affatto giustificabili, con il solo scopo del contenimento dei costi. Dopo aver verificato che nel settore della sanità privata convenzionata, nonostante le difficoltà incontrate che sono da addebitare ai continui cortocircuiti istituzionali causati da un apparato burocratico che continua anche superare gli stessi limiti attinenti ai controlli nonostante il riscontro ottenuto dai qualificati servizi di alta qualità offerti ai cittadini da contrarre in tal modo, con le sfide sulla qualità, anche la mobilità passiva. Dopo aver accertato che le questioni fondamentali che interessano la Salute dei cittadini devono procedere in linea con gli obiettivi imposti sia del Patto per la Salute che dalla Legge di Stabilità da favorire, in tal modo, anche una innovazione dei sistemi sanitari in grado di assicurare un uso efficiente ed efficace dei budget per la sanità privata convenzionata da garantire alla stessa anche un accesso equo ad un’assistenza di qualità Da tali riscontri sarà facile anche dedurre che entrambi i settori ( Sanità pubblica e privata convenzionata) saranno in grado di mantenere anche una comune capacità da poter impegnare in tale qualificate prestazioni anche tecnologie avanzate, da ottenere, in comunità di intenti, anche una maggiore efficienza, da farla poi coincidere con una completa copertura sanitaria sull’intero territorio regionale che sia soprattutto di qualità. Ciò anche in considerazione del valore professionale in un settore in cui la Salute resta sempre al centro di un interesse collettivo. In una Regione con una Sanità pubblica in Piano di rientro, commissariata da oltre un decennio, quella privata convenzionata va obiettivamente valutata, per come la stessa continua a suscitare l’interesse dei cittadini a tutela della Salute.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario