MENTRE LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PEDIATRIA DELL’UNIVERSITÁ “MAGNA GRECIA” DI CATANZARO NON E’

​L’emergenza “coronavirus” continua, purtroppo, a fare emergere anche i nodi al pettine, uno dei quali interessa la mancanza di pediatri negli ospedali. Difatti la mancanza di specialisti in pediatria dà un quadro non certo esaltante in cui la Sanità calabrese si ritrova anche in tale settore. Pertanto, con una Scuola di Specializzazione in Pediatrica dell’Università “Magna Grecia”di Catanzaro non accreditata com’è possibile permettere ai neolaureandi di specializzarsi in Pediatria nella propria terra ? Per cui, tali specializzandi sono, purtroppo, costretti a spostarsi in altre Regioni per coronare il loro sogno. Intanto, la professoressa Daniela Concolino, Direttrice della Pediatria Universitaria di Catanzaro sta cercando di ottenere dalla Regione l’istituzione di un Reparto di Pediatria Universitaria da permettere ai neolaureati di specializzarsi. Pertanto, su tale proposta, riteniamo che non mancherà a Jole Santelli, Presidente della Regione, la possibilità di portare a termine tale “impresa ” da permettere, in tal modo, ai medici calabresi di rimanere Calabria.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario