ORA BASTA GIOCARE COL DISAVANZO PONENDO SUL TAVOLO LA CARTA DEL DEBITO FUORI CONTROLLO DA GIUSTIFICA

Mentre il Ministero della Salute ha predisposto una legge, finalizzata all’Emergenza, da potenziare, con l’utilizzo della stessa, sia la rete delle strutture ospedaliere che quella territoriale da dare sicurezza al Servizio Sanitario Nazionale avendone, in tal modo, anche riconosciuta la necessità, viceversa, quello del Tesoro e delle Finanze ,pur in presenza della Legge dell’Emergenza, ha autorizzato il Tavolo Tecnico per la verifica degli adempimenti ed il Comitato permanente predisposto per il controllo sulla erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza di far ricorso ad una Legge del 2009, con la quale, per “tappare” i buchi del disavanzo accusato dalle Regioni con una Sanità in Piano di rientro ha aumentato, con un’operazione automatica, la tassazione sia dell’Irap che dell’Irpef, a carico dei contribuenti, nonostante la Legge disposta per l’emergenza. Pertanto, mentre il Piano di Emergenza, predisposto dal Governo, su indicazione del Ministro della Salute, per rimettere in sicurezza, come accennato, il Servizio Sanitario Nazionale s’era trasformato il Legge, la stessa .per il Ministro del Tesoro e delle Finanze, non è da applicare per le Regioni con una Sanità in Piano di rientro.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario