SI DOVREBBE APRIRE UNO “SPIRAGLIO” IN TUTTE LE UNIVERSITÁ PER I FUTURI ASPIRANTI MEDICI SINO A TOCCA

Per sfruttare al massimo la capacità formativa dei futuri aspiranti medici questa volta è stato lo stesso Ministro delle Università, Gaetano Manfredi, ad “ufficializzare” la notizia di un consistente investimento di risorse in Ricerca e Formazione, con l’assegnazione alla Facoltà di Medicina di altri 1.500 posti, a partire dal prossimo anno Accademico e l’apertura anche di 10 nuovi corsi in Medicina in diverse Università. Pertanto, nel bilancio che riguarda le Università a il Governo ha stanziato altri 40 milioni di euro per aumentare anche le Borse di Studio sino a toccare “quota” diecimila da coprire tutto il fabbisogno nazionale . Per cui, i posti in aumento per la Facoltà di Medicina e le Professioni sanitarie sono anche la conseguenza dell’effetto “Coronavirus” che ha dimostrato la necessità di poter contare anche su di una Sanità più efficiente. Difatti, verrà aumentata la possibilità per le “aspiranti “matricole di area sanitaria, di frequentare, in particolare, il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, con selezioni a partire dal 3 settembre.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario