SI STA ALLENTANDO LA PRESSIONE ANCHE SE LA SITUAZIONE CONTINUA A PRESENTARSI DIFFICILE

Anche se negli ospedali la situazione è ancora difficile da risolvere sia in terapia intensiva che in rianimazione occorre però rilevare che, rispetto ai mesi scorsi ,la pressione continua ad allentarsi con i ricoveri covid in leggere diminuzione. Trattasi,pertanto,di notizie incoraggianti ,che lasciano intravedere anche un mese di maggio migliore. Difatti, riferendoci sia al “Mater Domini” che al “Pugliese- Ciaccio” ,rispetto al recente passato, si è già notata una prima decongestione di ricoveri da far, in tal modo, anche notare una inversione di tendenza. Anche il numero dei contagiati, nelle ultime settimane ha cominciato a fare intravedere un primo incoraggiante caso. C’è, pertanto, da augurarsi che sia anche questo un primo incoraggiante segnale da lasciar intendere che sia davvero iniziata la prima discesa della curva con la variante inglese che ha impattato con la Calabria con il consueto differimento temporale rispetto alle altre Regioni. Quelli a cui andremo incontro nei mesi successivi saranno però giorni che,purtroppo,presenteranno ancora delle difficoltà sul fronte delle terapie intensive che sono ,per natura,l’ultimo indicatore a salire,poco prima dei decessi. Comunque, l’ospedale “Pugliese” ha ancora una disponibilità di posti letto in grado di attivare in rianimazione. Occorre, però, tenere ancora alta l’attenzione per sgravare ancora di più l’area medica, al momento la più intasata.

SI STA ALLENTANDO LA PRESSIONE ANCHE SE LA SITUAZIONE CONTINUA A PRESENTARSI DIFFICILE