IL COMMISSARIO ZUCCATELLI HA DELIBERATO L’ASSUNZIONE DI CIRCA 200 UNITA’ TRA MEDICI, INFERMIERI, OP

Se s’è reso possibile attivare la leva di circa 200 assunzioni, tra medici, infermieri ed operatori socio-sanitari ,lo si deve all’apertura, concessa da Governo ,alle nuove normative contenute nel Decreto Legge n.34 del 19 maggio recante “Misure urgenti in materia di salute connesse all’emergenza epidemiologica da Covid 19,” previste già dal Piano del fabbisogno di personale per il 2020/2022 attraverso le stabilizzazioni sia di quello già in servizio che la chiamata degli idonei i delle graduatorie concorsuali.

Pertanto, il Commissario Zuccatelli ha deliberato l’assunzione a tempo indeterminato per 106 infermieri, 2 tecnici, 4 ostetriche,10 Dirigenti medici e sanitari mentre per altri 18 Dirigenti è stata concessa la proroga fino all’espletamento dei concorsi. Il su accennato decreto ha consentito la stabilizzazione sia di 36 infermieri precari, che avevano maturato i requisiti di legge al 31 dicembre 2019 che l’assunzione di altri 70 ,attinti dalla graduatoria concorsuale ancora attiva in tale Azienda ospedaliera.

NEL DECRETO EMESSO DAL COMMISSARIO ZUCCATELLI NON FIGURA INCLUSA LA STABILIZZAZIONE DI ALTRI PRECARI

Purtroppo, in tale decreto non figura inclusa la stabilizzazione di altri precari anche se gli stessi attendevano la pubblicazione del decreto “Rilancio Italia” sulla Gazzetta Ufficiale che, con l’art.255 estendeva al 31 dicembre 2020 la possibilità, per tali precari, di maturare i requisiti utili ai fini di tale stabilizzazione anche se la soluzione figurava nella stesura della bozza. Poiché veniva data per certa tale soluzione, i vertici dell’Azienda Ospedaliera avevano già predisposto, con due distinte delibere, l’assunzione di 14 tecnici e 44 operatori sociosanitari. Difatti, con tale ultima norma, hanno beneficiato della stabilizzazione sono coloro che avevano già maturato i requisiti entro il 31 dicembre 2019. Pertanto, il Commissario dell’Azienda, Zuccatelli, di concerto con le organizzazioni sindacali, ha disposto delibere che dovrebbero consentire di mantenere in servizio tale personale sino al 31 ottobre 2020 ,mentre per 36 infermieri è invece arrivata la stabilizzazione, facendo, in tal modo, anche scorrere le graduatorie per arrivare a 106 assunzioni.Ciò è dovuto sia alle esigenze assistenziali che al mantenimento dei Livelli Essenziali di Assistenza connesse all’emergenze Covid 19-Per tutti gli altri dovrebbe esserci poi la proroga contrattuale con l’impegno da parte dell’Azienda di procedere , al più presto, secondo i canoni di legge, all’assunzione a tempo indeterminato.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario