IL “CORONAVIRUS” NON DEVE FRENARE LA RICERCA SUI TUMORI PERCHE’ TRATTASI DI PERCORSI DIVERSI



La paura causata, purtroppo, dal contagio del “Coronavirus” non deve però far correre il rischio di vanificare gli importanti risultati ottenuti sinora, soprattutto per talune neoplasie come, ad esempio, il tumore al seno in quanto, se individuato precocemente, nel 90% dei casi consentono anche una lunga sopravvivenza senza lasciare alcun segno della malattia. Pertanto, se è giustificato il massimo impegno sino individuare il vaccino da utilizzare contro tale “virus” è altrettanto importante tenere sotto controllo taluni tumori ,da non compromettere la stessa sopravvivenza perché è la diagnosi preventiva che, spesso, cambia lo stesso destino delle persone.

Occorre adottare provvedimenti efficaci ed efficienti, sullo stesso piano della ricerca da poter sconfiggere sia il “Coronavirus” che il tumore perché sono diverse le strade da percorrere.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario