IL “CORONAVIRUS”, CON LA PANDEMIA, HA SCOPERTO ANCHE I BUCHI NERI DELLE CASE DI RIPOSO

Un po’ in tutti europei la “pandemia “del Coronavirus, definita come la peggiore peste, ha fatto esplodere una inimmaginabile tragedia umana nelle Case di Riposo per Anziani, con impressionanti dati sia di contagi che di mortalità.

In tali buchi “neri” sono caduti anche delle “moderne” Case di Riposo, trasformatesi, a causa del “Coronavirus” in autentici “lazzaretti “, con anziani falcidiati in massa dal “virus”.

Pertanto, s’è trattato di un brutto fenomeno che ha lasciato anche tracce indelebili a causa delle conseguenze derivate.

Per cui, in questa fase “2” occorre che la situazione venga tenuta sotto controllo, da scongiurare ciò che s’è determinata nella 1 fase.

Trattasi, pertanto, di un deterioramento dell’intero tessuto assistenziale su cui facevano riferimento le “Case di Riposo “ maggiormente colpito dai “Coronavirus”.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario