LE NOVITÁ INTRODOTTE DALLA RIFORMA “FEDELI”, TIROCINI NEGLI OSPEDALI E TEMPI BREVI DALLA LAUREA

Le novità apportare dal Decreto Fedeli datato maggio 2018, con cui l’ex Ministro del MIUR riduceva ai minimi termini le tempistiche dell’ingresso dei neo laureati in Medicina e Chirurgia ad adeguarsi tra le prima è stata l’Università “Magna Grecia” di Catanzaro.

Difatti, sino allo scorso anno i neo laureati venivano chiamati ad effettuare un tirocinio post laurea della durata di tre mesi, per partecipare, successivamente, ad un concorso per l’abilitazione nazionale e che solo al termine del quale potevano, eventualmente, cominciare a svolgere la professione di medico.

Era, pertanto, un periodo effettivamente prolungato che andava soprattutto a penalizzare i neo laureati più meritevoli i che, ad esempio, conseguita la laurea nel mese di luglio, in perfetta linea con la programmazione del Corso, dovevano, comunque, attendere la stagione autunnale per prendere parte al tirocinio ed il successivo mese di febbraio per ottenere poi l’abilitazione, mentre a marzo, dopo otto mesi di attesa, affacciarsi nel mondo del lavoro professionale.

Con il decreto Fedeli, il Ministero ha invece consentito che la data relativa alla seduta di laurea sia orientativamente posta pochi giorni prima della data di abilitazione, da permettere, in tal modo, ai neo laureati di tentare l’ingresso nell’ambito lavorativo già dal mese successivo.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario