SOTTO IL FUOCO DEI SINDACATI I TRE COMMISSARI CHE GUIDANO L’AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZA


Per le Organizzazioni Sindacali CISL ed UIL la triade Commissariale che guida la disciolta Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro “il bilancio fa acqua da tutte le parti”. Per cui richiedono che la stessa venga sostituita da “un manager di alto profilo”. Difatti, la CISL e l’UIL puntano il dito contro le azioni messe in atto da tale triade commissariale per ottenere la riduzione dell’imponente deficit aziendale anche perché con tali provvedimenti non è che la situazione sia migliorata. Pertanto lo stesso bilancio di previsione è stato approvato, violando le leggi, sulla materia economica, con un disavanzo di oltre 30 milioni di euro.

Le critiche si indirizzano anche alla gestione della emergenza Coronavirus con “ritardi degli approvvigionamento di farmaci e dispositivi”.

Per i due sindacati si tratta di “un disastro che la triade commissariale continua a nascondere dietro ,con un calvario per medici e farmacisti costretti ad arrangiarsi come possono in tale drammatica realtà.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario