CON LA CURVA DEI CONTAGI CHE PROSEGUE LA SUA DISCESA ANCHE IL PROF. DE SARRO RETTORE DELLA UNIVERSIT



Anche l’Università “Magna Grecia” di Catanzaro ha attraversato momenti difficili essendo stata costretta ad attivare strategie in piena sicurezza.

Per cui, con la curva dei contagi che prosegue la sua discesa in campo nazionale,questa volta il prof. De Sarro, Rettore dell’Ateneo, ha avuto la possibilità di uscire allo scoperto, da “confezionare”, con molta accortezza, anche un Piano che deve restare finalizzato alla ripartenza dell’Ateneo, da coinvolgere, sempre con la necessaria prudenza, le varie aree organizzative sia Amministrativa che Didattica e Ricerca. Una Università che tornerà ,col suo qualificante ventaglio di Corsi di studi, ad arricchire tutte le professioni sanitarie da costituire la testimonianza della qualità dell’offerta proposta dall’Ateneo, con un’ampia offerta formativa post-laurea con master di I e II Livello, con Corsi di perfezionamento e di aggiornamento,Scuole di Specializzazione sia di Area Sanitaria che di Dottorati di Ricerca in malattie croniche e complesse, in Oncologia molecolare e traslazionale e Tecnologie medico-chirurghe innovative.

Nel Piano “confezionato” dal Rettore De Sarro, si cercherà di riorganizzare sia spazi che le modalità operative per azzerare il rischio di contagio.

Pertanto, si tratterà di una sfida che il Rettore De Sarro ha accettato adottando anche misure preventive in ottemperanza alle norme anti contagio.

Difatti, la chiave di lettura riferita al bilancio della Università “Magna Grecia”, anche in piena emergenza ,sta a testimoniare, con i numeri, la positività tant’è che in un solo mese si sono tenute ben 2.275 lezioni in diretta online o registrate attentamente seguite da circa 12 mila utenti attivi sul portale dell’Ateneo.

Pertanto, anche nel periodo di emergenza ,l’Università “Magna Grecia” ha acquisito meriti per aver consentito agli studenti, col Piano messo in atto dal Rettore De Sarro, anche se in termini di didattica a..distanza, di proseguire regolarmente il percorso di studi, garantendo con la continuità nelle lezioni e gli esami di profitto finale, anche le sedute di Laurea.

Pertanto, in tale periodo l’emergenza “coronavirus” non ha affatto offuscato l’immagine dell’Ateneo. Anzi ha costituito l’ennesima testimonianza della qualità dell’offerta ,sia didattica che di ricerca garantita dalla Università.

S’è, in sostanza, trattato di un Piano dentro il quale il Rettore De Sarro ha inserito ,supporti e garanzie, da offrire sia ai Docenti che agli studenti di non veder ulteriormente aggravata la situazione provocata dall’emergenza. Nello stesso Piano è stato adottato anche un provvedimento col quale i medici iscritti alle Scuole di Specializzazione hanno avuto la possibilità di veder prorogati i termini in scadenza del bando per l’ammissione ai percorsi di formazione per il raggiungimento della specializzazione per l’attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella Scuola primaria, in quella secondaria di I grado e II grado per non precludere le opportunità formative degli interessati.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario