IL PIANO MESSO IN ATTO DALLA STRUTTURA COMMISSARIALE CON PERCORSI SEPARATI IN TUTTI GLI OSPEDALI RAF



Non v’è dubbio che l’emergenza sanitaria legata, purtroppo, al diffondersi, soprattutto in talune Regioni (Lombardia in modo particolare) del Covid 19 ha imposto alla struttura commissariale di affrontare, con un Piano organizzativo, col quale coinvolgere non solo gli ospedali a trazione regionale, quanto anche i presidi territoriali, da costituire in tal modo una collaborazione contro il virus.

Pertanto,con tale Piano organizzativo, sia il Commissario alla Sanità Cotticelli che la sua vice Crocco hanno gettato delle solide basi per affrontare l’emergenza anche sul piano operativo.

Difatti, con le risorse recuperate è stata offerta la possibilità a tutte le Aziende ospedaliere interessare a tale emergenza di impostare anche i lavori di ristrutturazione dei presidi tale, da consentire di allineare i “Pronto Soccorso” ad affrontare l’emergenza Covid 19 con un adeguato numero sia di posti letto che di personale sia medico che infermieristico.

Per cui, con tale schema di Piano, con i provvedimenti adottati, la struttura commissariale si è adeguata scrupolosamente alla norme nazionale per una migliore gestione della emergenza.

Pertanto, il paziente Covid 19 dovrà seguire un diverso percorso, nell’area indicata per i contagiati dal virus.

Difatti, in ogni presidio, il paziente Covid 19 non ha alcun contatto con l’ospedale se non con strumenti di protezione adatti.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario