IN OGNI AZIENDA OSPEDALIERA LA SITUAZIONE DELLE LUNGHE LISTE DI ATTESA, CON IL “COVID” S’E’ ULTERI

Dopo il decreto emesso dal Ministro della Sanità nel marzo scorso, col quale, per epidemia “Covid” veniva limitata l’apertura degli ambulatori degli ospedali calabresi alla sola emergenza, purtroppo, anche le liste di attesa sono rimaste ferme fino al 29 maggio, tant’è che solo dopo quel giorno le visite negli ambulatori ospedalieri hanno cominciato a smaltire le pregresse liste di attesa.

Pertanto, solo dopo l’apertura al pubblico dell’attività ambulatoriale, s’è avuta la possibilità di riorganizzare il lavoro per viste ed esami.

Difatti, ciò è avvenuto in tutti i presidi ospedalieri, cominciando, giustamente, prima a smaltire il pregresso che si riferiva ai mesi di marzo aprile e maggio.

Per quanto interessa l’ospedale “Pugliese” a mettere le carte sul tavolo della Liste di attesa è stato lo stesso dottor. Gianluca Raffaele, Direttore Medico di tale presidio, con le quali ,utilizzando la chiave di lettura dei numeri, ha potuto dimostrare che anche durante l’emergenza coronavirus le impegnative siglate dal proprio medico curante, come urgenze, hanno avuto la precedenza.

Per il Direttore sanitario del Presidio “ogni ambulatorio, ritornato a regime, ha già smaltito tutto il pregresso. Anzi, talune Unità Operative hanno già aperto le Agende a nuove visite.” Difatti sono state riaperte le visite di Dermatologia, di Oncoematologia, di Chirurgia pediatrica, di Otorino, di Malattie Infettive, di Nefrologia e Dialisi, l’Ambulatorio trasfusionale, di Pneumologia, di Procreazione medicalmente assistita, di parto analgesia, di Gastroenterologia, di Patologia neonatale.”

“Naturalmente, a causa dell’emergenza Covid, occorrerà anche rispettare tutte le prescrizioni in termini di sicurezza”

“Una delle Unità Operative, che aveva già accusato un pregresso molto alto, è la Radiologia dove, purtroppo, le liste di attesa continuano a costituire una notevole difficoltà“

Presumiamo, però, che le liste di Attesa dovrebbero costituire un serio problema anche per il territorio perché il “Pugliese”, con la palazzina distaccata dall’ospedale, è diventato anche un Centro “Covid”.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario