ORA OCCORRE POTENZIARE IL DIPARTIMENTO TUTELA SALUTE DOVE ATTUALMENTE MANCANO BEN 6 DIRIGENTI ED 83



Dopo aver sciolto il nodo che interessava la nomina del nuovo Direttore Generale del Dipartimento Tutela della Salute ora è subentrata la necessità di fare una solida “squadra”, composta sia da dirigenti che da personale sanitario dal momento che il Dipartimento Salute raffigura l’architrave su cui deve far leva l’intero sistema sanitario regionale. Al momento, in tale Dipartimento. mancano sei dirigenti ed 83 unità di personale. Pertanto, il primo obiettivo da centrare, resta quello delle assunzioni, da evitare che l’attività operativa possa andare incontro ad inimmaginabili difficoltà.

I compiti assegnati dalla Costituzione al Dipartimento Tutela Salute rivestono diverse funzioni, finalizzate sia alle autorizzazioni che a nuovi accreditamenti.

Attualmente, alla data del 1 luglio scorso, risultavano in servizio due dirigenti di cui uno responsabile dell’Organismo Tecnicamente accreditante l’altro di un dipendente di Categoria A.

Perdurando tale situazione, a causa della carenza di organico, sia Cotticelli, Commissario alla Sanità per la conduzione del Piano di rientro che la sua vice Crocco, già da tempo, hanno ribadito la necessità di porre in essere dei provvedimenti utili all’assegnazione di personale atto ad espletare l’attività istruttoria delle pratiche in giacenza da predisporre i relativi atti con i quali autorizzare l’esercizio dell’accreditamento.

L’assoluta assenza di personale era stata anche da alcune Associazioni di Categorie le quali chiedevano la nomina di qualche dirigente anche per concludere le procedure amministrative relative a nuove autorizzazioni ed accreditamenti dal momento che le stesse da diversi mesi restano in sospeso in attesa di definizione.

Pertanto, occorre evitare che le funzioni di una struttura tanto importante, qual' è appunto da ritenere il Dipartimento della Salute, restino ancora totalmente paralizzate.

Riteniamo che a rendersi subito conto di tale critica situazione sia il dottor Francesco Bevere, nuovo Direttore del Dipartimento Tutela Salute, dal momento che la macchina organizzativa, all’interno del Dipartimento Tutela della Salute, è completamente bloccata.

Per cui, se non verrà sbloccata, la situazione rischia,a causa dell’assoluta mancanza di personale, di appesantire lo stesso stallo delle procedure amministrative che interessano sia nuove autorizzazioni che gli accreditamenti.

Trattasi di una “macchina” che non può fermarsi, in un settore fondamentale della salute dei cittadini che resta soprattutto finalizzato al controllo dei Livelli Essenziali di Assistenza.

Ecco perché occorre intervenire al più presto da evitare che tale immaginario architrave su cui poggia l’intero sistema sanitario regionale possa crollare.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario