ALL’UNIVERSITÀ “MAGNA GRECIA” IL CONGRESSO NAZIONALE DI DERMATOLOGIA CLINICA

Si tratta del primo Concorso Nazionale di Dermatologia realizzato in Calabria sotto la “regia”del dottor Giancarlo Valenti, Direttore della Unità Operativa di Dermatologia dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese- Ciaccio” di Catanzaro organizzatore della tappa calabrese del Congresso. E’ il primo di dermatologia che si realizza in presenza dopo il lockdown ed il più importante in materia per il 2021. A spiegare la scelta della Calabria per lo svolgimento del Congresso Nazionale di Dermatologia è lo stesso Presidente nazionale dottor Francesco Cusano, il quale, senza usare mezzi termini, ha tenuto a sottolineare che a tale decisione si è pervenuti dal momento la “dermatologia calabrese negli ultimi anni ha fatto passi da gigante col contributo ineguagliabile offerto da dermatologi,capaci ed esperti i quali sotto la guida del dottor Valenti hanno dato congiuntamente prova della loro professionalità.” Per il presidente Cusano “ la dermatologia ,trasformatasi fiore all’occhiello della Medicina,con i suoi cambiamenti, sviluppatisi a ritmi serrati, nel contesto della ricerca scientifica, è riuscita anche ad aprirsi varchi a discipline e professioni confinanti da determinare le migliori di cura possibile per i pazienti“. Pertanto, se la Calabria ha avuto la possibilità di organizzare tale congresso nazionale lo si deve all’apporto offerto dalla Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” e l’Università “Magna Grecia”ed in particolare alle Aziende Farmaceutiche e Parafarmaceutiche che, nonostante il momento hanno egualmente creduto in tale Congresso “come prezioso segnale di ripartenza, rendendolo possibile per tutto il settore”

Giustamente soddisfatto il dottor Valenti per aver consentito alla Calabria “in un momento difficile ,con una pandemia che continua, purtroppo, a creare dappertutto problema di salute. di poter ospitare un congresso nazionale di notevole spessore sia scientifico che culturale, costituito dalle 190 relazioni e da oltre 500 presenze”. “Dalle relazioni di alto tasso professionale, con particolare riferimento scientifico e con al centro i progressi fatti dalla Dermatologa ,sarà poi possibile estrarre anche un messaggio di speranza di ritorno alla normalità ancora più significativo perchè parte dalla Calabria” .


TRATTATI GLI ELEMENTI DI MAGGIORE RILEVANZA DELLA DERMATOLOGIA CLINICA


In questo congresso nazionale di Dermatologia clinica sono anche emersi gli elementi di maggiore rilevanza che hanno interessato la Dermatoscopia e la Laserterapia di grande interesse soprattutto per i neo specialisti. Tra gli argomenti trattati: la dermatite atopica che può subentrare nell’età pediatrica sino a permanere da adulto, alle altre malattie croniche infiammatori, come, ad esempio, l’orticaria e la psoriasi che coinvolge il 2/3% della popolazione italiana:dal melanoma, in particolare il trattamento con i farmaci biotecnologici che consentono di curare e prolungare la vita al malato alla Telemedicina; focus sul Covid e le sue interazioni con le cute; utilità dei social media e del web in generale facendo, però, attenzione alle fake news. Tra i tanti momenti una lettura magistrale del prof. De Sarro, Rettore della Università “il farmaco da sintetico a biotecnologico“.