ALLERTATA L’U.O. DI FARMACIA OSPEDALIERA, QUALE PUNTO, PER LA CALABRIA, CONTRO IL COVID


Un po’ dappertutto c’è una giustificata paura, con la curva della pandemia che, purtroppo, anche in Calabria è in salita . Per cui, in attesa che il virus possa essere sconfitto da un vaccino ,dovranno essere i Medici di Base a dare risposte ai pazienti perché, al momento, c’è necessità di far ricorso al vaccino antinfluenzale da utilizzare per tutte le fasce d’età in attesa di quello contro il Covid.

Pertanto, dalle notizie in nostro possesso, in Calabria, i Medici di Base si sono già attivati , potendo fidare sulle assicurazioni ottenute dalle varie Aziende Sanitarie Provinciali da consentire maggiore tranquillità. Difatti, il vaccino antinfluenzale sta trovando il necessario sostegno, da parte, soprattutto di quanti ritengono di essere maggiormente esposti all’influenza. Per cui la stessa pandemia potrebbe fare da apripista ad una vaccinazione di massa.

Pertanto la seconda ondata di contagi ha già allertata l’Unità Operativa della Farmacia del policlinico universitario la quale ha già attivato un servizio di pronta disponibilità da coinvolgere sia farmacisti che operatori socio-sanitari da essere ,in tal modo,individuata quale magazzino regionale per la gestione del Remdesivir .

Trattasi, pertanto, di un farmaco inizialmente nato per combattere l’Ebola approvato sia in America che nell’Unione Europea per contrastare il coronavirus. Pertanto, è stata operata tale scelta perché c’era la necessità di operatività h24 in una struttura chiamata a garantire sia le richieste nominative che la stessa gestione delle scorte. A tanto si è,purtroppo,convenuti anche a causa dell’aumento di contagi da far schizzare in alto le richieste di tale farmaco sin da spingere lo stesso Ministro della Salute a chiedere aiuto alle Regioni. Difatti, si è puntato ad un sistema di supporto, quale appunto quello costituito dalla farmacia ospedaliera universitaria “Mater Domini”, soggetta attuatore dell’emergenza. Non c’era più tempo da perdere ,soprattutto dopo la seconda ondata di sondaggi. Per cui era subentrata la necessità di istituire ,al centro della Calabria, una Unità Operativa di Medicina Ospedaliera per attivare,come già descritto nella stessa pagina, un sevizio di pronta disponibilità da coinvolgere in tal tour de force sia i farmacisti che gli operatori socio-sanitari. Pertanto, essendo tale l’intento del Commissario Zuccatelli, lo stesso ha trasportato tale sua idea in una realtà operativa. Difatti, dalla immaginaria posta del Policlinico universitario, è già decollata la farmacia ospedaliera, chiamata a garantire sia le scorte che le richieste di un farmaco su cui, in attesa del vaccino anti Covid 19, è passato alla storia per aver combattuto l’Ebola.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario