CAOS NEI “PRONTO SOCCORSO” A CAUSA DEL FLUSSO DI PERSONE CHE TEMONO DI AVER CONTRATTO IL VIRUS

E’ vero che anche nei “Pronto Soccorso” di altre Regioni si continua a registrare un consistente flusso di persone le quali temendo di aver contratto i virus, fanno ricorso a tale struttura. Per cui ciò avviene anche in Calabria ponendo, in tal modo, sotto pressione i “Pronto Soccorso”. Difatti, si è accentuato lo stress, anche se le problematiche sono di diversa natura .

Né l’invito dl recarsi in ospedale soltanto se si è sintomatici è stato raccolto, anche se purtroppo, resta ancora alta la guardia anche nei reparti di Malattie Infettive, dove, a volte, diventa anche una…impresa. Pertanto, per i “Pronto Soccorso” sono le ore più difficili da affrontare dal momento che il virus non s’è riuscito ancora ad attutire la sua pericolosa corsa. Per cui, i problemi da valutare sono ancora tanti, anche perché costituirebbe anche un rischio tenere i pazienti per molte ore in attesa.


Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario