CON L’AUMENTO DEI VACCINI LA CALABRA VA MIGLIORANDO CON IL RALLENTAMENTO DEI CONTAGI


Il rallentamento dei contagi sta nell’aumento delle vaccinazioni ritenuto, anche in Calabria, confortante. Difatti è un successo ottenuto nei confronti del malefico virus in quanto anche la percentuale dei vaccinati, con la prima dose, supera il 40% della popolazione

Lo stesso numero dei tamponi è servito a mettere al sicuro ognuno dal virus, da poterlo tenere anche sotto controllo. Con il rallentamento del tasso di contagi anche gli ospedali, con l’abbassamento dei ricoveri, hanno avuto la possibilità di disporre più posti letto, sia in Terapia Intensiva che in Rianimazione. Ora c’è solo impazienza di svincolarsi dalle restrizioni anche se occorre, pur se in zona “gialla”, la massima cautela da tenere sempre a bada il virus, anche se non è cosa semplice.


PER I VACCINI C’E’ BOOM DI PRENOTAZIONI CON RICHIESTE PER LE DOSI DA SOMMINISTRARE A CASA


La somministrazione a domicilio dei vaccini viene effettuata dai Medici di Medicina Generale. In Calabria non tutti i medici hanno aderito a tale iniziativa. Comunque, qualora un paziente, per impossibilità del medico dovesse trovarsi in una situazione di questo tipo può contattare il Distretto dell’Azienda Sanitaria Provinciale di competenza per una riprogrammazione della vaccinazione. Ci sono,comunque,diversi problemi logistici da tener presente dal momento che il vaccino non si può conservare per molto tempo fuori dal frigo. Sono, questo, problemi che riguardano diversi anziani in attesa di una vaccinazione a domicilio. Servirebbe,ad esempio,un’auto medica ed un infermiere per consentire tale vaccinazione

Intanto,la Protezione Civile ha annunciato una ricognizione sulle richieste di vaccinazione a domicilio anche a causa di un numero eccessivo rispetto alle reali esigenze del territorio. Per cui ,le istanze presentate saranno soggette a controllo da parte delle Autorità competenti come vi saranno sanzioni in caso di dichiarazioni mendaci.