CON LA SUA SCOMPARSA È ANCHE EMERSA LA STORIA SULLA SUA VICENDA UMANA

In questi giorni di tristezza è emersa anche la storia sulla vicenda umana di Jole Santelli che aveva sfidato ,per l’ardore della passione politica e l’amore viscerale per la Sua terra, anche la malattia da dimostrare col Suo carattere forte come lo sono le donne calabresi, di avere in “tasca” ,con la simpatia e l’ironia spontanea e naturale da consentirle di continuare a lottare ,con il sorriso, contro la Sua malattia senza mai pubblicizzarla.

Collaborò alla riforma della Costituzione per la modifica dell’art.111 per il giusto processo-

In Calabria è prevalso un dolore profondo per la Sua scomparsa , ricordata dai tanti che l’hanno conosciuta sempre col sorriso, a ridere, a scherzare.

Una donna allegra, ma determinata, impulsiva ma sincera, intelligente di cuore.

Jole aveva, pertanto, il coraggio di combattere senza andare, però, alla ricerca di nemici.

Una donna piena di vita, vivace, estroversa, nonostante la Sua malattia

La Calabria ha perduto una guerriera ,che rappresentava la speranza di una terra che amava appassionatamente ,da costituire anche il momento del riscatto. .

Ha, pertanto, chiuso il Suo cerchio di vita nella sua Calabria ,anche se dimostrava di essere una donna piena di vita,forte e coraggiosa ,da essere un esempio per tutte le persone che amano la propria terra.

Ha dato la dimostrazione lampante che la forza non è solo quella fisica ,ma quella che trova sia nel cuore che nel cervello il suo sostegno.

È stata, pertanto, questa la forza dimostrata da Jole che le ha consentito,per anni,anche di superare la stessa malattia. Una donna che ha avuto coraggio, fermezza, determinazione da meritare anche la riconoscenza di tutti i calabresi.

Purtroppo, se n’è andata troppo presto anche se resterà sempre il Suo ricordo di aver vissuta la vita dando esempio di come bisogna amare la propria terra!

Uno dei meriti di Jole è stato quello di essere riuscita, in poco tempo, a penetrare in profondità nella complessa psicologia dei calabresi. Difatti,sin dal momento della Sua candidatura a Presidente della Regione era riuscita a sprigionare forse anche a causa della Sua malattia,un “supplemento” di sincera solidarietà,perché la raffigurava con una incontenibile passione politica.

Ha ,pertanto,lasciato con le Sue idee anche il coraggio e la voglia di vivere.

Sono tanti i ricordi lasciati da Jole Santelli,tra i quali quello di grande valore umanitario.

Difatti ,con un Suo intervento era riuscita a far cancellare l’inaudita crudeltà delle porte sbarrate degli ospedali ai parenti dei degenti non contagiati dal Covid.

Fu quel Suo gesto a consentire l’accesso nei nosocomi ,da eliminare tale disumanità.

Pertanto,verrà ricordata anche per la sua sensibilità a sostegno della battaglia per i Diritti Civili.


È STATA SEMPRE IN TRINCEA , UNA DONNA GENTILE E VISIONARIA


Jole ha spento la sua luce in silenzio ,vivendo la sua malattia con uno straordinario riserbo .

In carica per un lasso di tempo breve per riuscire ad imprimere quella rivoluzione che aveva in mente per la Sua Calabria per dare anche un segnale di speranza da lasciare a tutti i calabresi.

Fu,pertanto,sempre in trincea in tutti i ruoli della Politica ,l’ultimo dei quali da Presidente della Sua Regione che riteneva tra i più prestigiosi-

Innamorata della Sua Terra ,orgogliosa del Suo essere calabrese,una donna che sprigionava concretezza ,che sognava ad occhi aperti la fabbrica di speranza per il futuro dei giovani,con il lavoro,

perché tale era il Suo progetto-

Una donna che non ha mai mollato perché ha sempre creduto nel Sue capacità operative.

Per cui si era trasformata in un simbolo per la Sua terra.

Ecco perché meritava il rispetto per una vera “combattente”!

Un personaggio di primo piano,pronta ad accettare una leale collaborazione Istituzionale,a conferma del Suo impegno alla soluzione di tutte le questioni aperte in quanto si riteneva parte integrante ,con il suo stile e la passione ,al rispetto della Costituzione.

Jole s’era trasformata in una energia con la sua determinazione ed amore per la Sua Terra che riteneva di poter amministrare con tenacia e passione.

Per il Capo dello Stato ,Mattarella, è stata una Donna che da Presidente della Regione si era distinta per a tenacia del Suo comportamento e per la combattività che sapeva esprimere nell’azione politica ,da affrontare con coraggio la malattia con la quale era costretta a vivere ,senza mai arrendersi offrendo anche il Suo contributo alla vita sociale in quanto si sentiva sempre impegnata sui temi dello sviluppo della Sua Calabria,consapevole ,come lo era,che le Istituzioni avrebbero dovuto rappresentare una Casa Comune ,il luogo del confronto e del dialogo.

Abbiamo ritenuto doveroso stralciare ciò che da più parti si è tenuto a sottolineare ,lasciando con il Suo ricordo, anche quel sorriso sincero che non l’era mai mancato ,da Donna tenace ed appassionata sempre in trincea a sostegno anche del diritto di tutti ad aver tutelata la Salute !

Grazie Jole per la eredità che hai lasciato alla tua terra di Calabria ,sperando che chi andrà a ricoprire tale incarico possa avere con il temperamento anche la tua tenacia a sostegno di una Regione che aveva tanto bisogno del tuo apporto !

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario