DEI 325 MEDICI E 735 INFERMIERI CHIAMATI IN CALABRIA A FRONTEGGIARE L’EMERGENZA DELLA PANDEMIA


L’ANAAO, il maggior sindacato del Medici ha lanciato un giustificato allarme finalizzato alla crescente crisi di medici ed infermieri che negli ultimi due anni ne mancherebbero quattromila. Difatti solo in Medicina d’Urgenza ne mancherebbero 250.

In molti casi, per carenza di medici ed infermieri, la situazione si è ulteriormente aggravata da compromettere persino la riapertura dei reparti covid. Per il Sindacato ANAAO, stando ai dati acquisiti de 325 medici e 735 infermieri chiamati a fronteggiare l’emergenza della pandemia ne sarebbero stati stabilizzati soltanto 17 medici e 18 infermieri.Le carenze principali si risentiranno nei prossimi anni, non solo nella Medicina D’urgenza, ma nella Anestesia e Rianimazione, in Chirurgia Generale, in Ginecologia, in Ortopedia in Psichiatria in Oncologia, tanto per citare solo alcuni reparti.