DUE NUOVI SUB-COMMISSARI E 14 COLLABORATORI RAFFORZERANNO LA SQUADRA DI LONGO


I due nuovi sub-commissari per la Sanità calabrese (Angelo Pellicanò e Michele Ametta ) sono già entrati in piena funzione alla Regione preceduti dai 14 componenti della “pattuglia” Agenas a supporto della struttura commissariale guidata da Longo –

La scelta dei due sub-commissari fatta dal Governo Draghi è ricaduta su due manager di notevole esperienza soprattutto nel campo della gestione di denaro pubblico. Difatti, sono stati chiamati ad occuparsi non solo del Covid quanto di bilanci aziendali, di Livelli Essenziali di Assistenza e di assunzioni. Tra i dossier più urgenti, figurano con l’emergenza Covid, i “buchi neri” contabili delle Aziende Sanitarie Provinciali di Cosenza e Reggio Calabria, da tempo sotto i riflettori della Magistratura, il recupero di efficienza sanitaria dei Livelli Essenziali di Assistenza ed un’accelerazione sulle assunzioni.

Una Sanità che ha assoluta necessità di una “regia” solida, robusta, affidata a capaci ed esperti, a supporto della struttura commissariale. Sia la Corte dei Conti che il Tavolo “Adduce” attendono una svolta che dovrà interessare soprattutto i tanti “buchi neri” che hanno accentuato la crescita del disavanzo. Difatti, nell’ultima verifica i tecnici ministeriali del Tavolo “Adduce” hanno accertato nel 2020 un risultato di gestione in disavanzo di 110 milioni di euro a fronte di risorse fiscali preordinate per la copertura pari a 101 milioni di euro. Pertanto, c’è il rischio di un nuovo aumento di aliquote fiscali di Irap ed addizionali regionali di Irap. A tale disavanzo c’è poi da aggiungere quello ereditato rappresentati dal credito di 63 milioni di euro dovuti all’Azienda ospedaliera universitaria “Mater Domini” nei confronti della “Fondazione Campanella” da far aumentare il disavanzo netto del 2019 a 95 milioni di euro. I due sub-commissari sono chiamato anche a recuperare i ritardi sulle assunzioni per consentire agli ospedali di fronteggiare l’emergenza- covid, con il potenziamento dei reparti. Il sub commissario Ametta è un dirigente del Servizio Ispettivo della Ragioneria Generale dello Stato .Una carriera da Ispettore contabile per conto del Ministero su diversi Enti. Il profilo necessario per dipanare l’enorme problema dei conti nella Sanità calabrese.