IL COMMISSARIO FIGLIUOLO RITENE CHE È STATA DATA UNA “SPALLATA” AL VIRUS


Calano le terapie intensive ,si svuotano gli ospedali,significativo l’impatto delle vaccinazioni. Giugno, per il Commissario per l’Emergenza gen. Figliuolo dovrebbe essere il mese della “svolta” da poter dare finalmente una “spallata” al virus dando, in tal modo, la possibilità a tutti di riprendere a vivere con serenità, ormai distanti sia dal virus che dalle varianti. Le premesse ci sono tutte:il tasso di positività cola a picco all’1,1%; i posti letto degli ospedali, utilizzati per le Terapie intensive, si stanno svuotando; la soglia delle somministrazioni di vaccino continua ad alzarsi. Ora si ha tanta voglia di ripartire, sulla strada giusta, sempre pronti a colpire sia il virus che le “varianti” di qualsiasi provenienza. Sul fronte dei “vaccini” si registra anche una “novità”. Difatti, dopo alcune settimane di stop imposto dalla Corte dei Conti è stato autorizzato un finanziamento di poco più di 80 milioni di euro per il finanziamento del siero italiano Reithera di cui è stata anche verificata l’efficacia nell’indizione degli anticorpi in grado di neutralizzare il Covid da parte di un vaccino sviluppato dall’Università Statale di Milano in collaborazione con Vis Mederi Research. Si tratta del vaccino chiamato LeCoVax2 e presenta caratteristiche innovative a differenza dei vaccini in uso in quanto non produce proteine all’interno delle cellule, ma crea, viceversa, una sorta di “micro- fabbrica” di proteine che può essere sviluppato per una somministrazione per via orale, che ne faciliterebbe l’utilizzo. Con l’intensificarsi della campagna vaccinale si guarda anche con una certa fiducia all’estate.