L’UNIVERSITA’ HA CONCESSO GLI EDIFICI “C“ E “D” SIA PER LE UNITÀ OPERATIVE CHE PER LE SALE OPERATIVE

Potrebbe sembrare un paradosso il solo fatto che sia la stessa Università a concedere al Policlinico due edifici (da anni inutilizzati!) da consentirgli fare ,in tal modo,da supporto alle Unità Operative di Gastroenterologia ed Endoscopia operativa ,di Fisiopatologia digestiva, le Malattie dell’Apparato respiratorio e la Chirurgia addominale oltre a cinque sale endoscopiche con relative degenze. Pertanto con la sigla posta, su tale convenzione, tra l’Università “Magna Grecia” e l’Azienda “Mater Domini” , che contempla anche quattro sale operatorie di Day surgery ,con relativi locali tecnici e di supporto si è data anche una svolta alle Eccellenze. Questo per quanto riguarda l’utilizzo del Corpo “D”. Per quanto, invece, interessa l’utilizzo del Corpo “C”gli spazi “recuperati”verranno utilizzati per l’Unità Operativa di Farmacologia , mentre una parte sarà desinato all’Unità Operativa di Medicina Fisica e Riabilitativa. Il V Livello sarà, invece, il luogo degli Studi Medici per le Scuole di Specializzazione di area Medica. Al VII Livello sarà ospitata la zona degli Studi Medici per le Unità Operative di Neurochirurgia, Chirurgia Maxillo-facciale, Ortopedia ed Otorinolaringoiatra. A proporre il provvedimento di tale utilizzo era stato il Direttore della Unità Complessa dell’Ufficio delle Attività Tecniche e del Patrimonio con presa d’Atto del Commissario straordinario del Policlinico col quale il dottor Zuccatelli aveva sollecitato la gestione di tali edifici. Pertanto,con l’Università che è andata in soccorso al Policlinico ,da utilizzare tali spazi ,da tempo inutilizzati in entrambi gli edifici,da poter incentrare tutte le Eccellenze nell’ambito della stessa Università. In tal modo il “Campus” diventa una integrazione tra il Mondo Accademico e quello Sanitario. Anche in tale direzione s’era attivata Jole Santelli, d’intesa con il Rettore dell’Ateneo De Sarro ed il Commissario dell’Azienda “Mater Domini” Zuccatelli da poter assegnare entrambi gli edifici al Policlinico universitario, da consentire, in tal modo, allo stesso di utilizzare tali aree per le diverse Unità Operative di cui abbiamo fatto ampio riferimento !

Pertanto s’è trattata di una collaborazione sia a livello istituzionale che culturale, che ha consentito,con tale convenzione,anche di chiudere una parentesi apertesi da diversi anni.


Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario