LA CALABRIA DA ZONA “ARANCIONE” ALLA “GIALLA” HA ANCHE FATTO UN PASSO IN AVANTI CON LE VACCINAZIONI


La sfida contro il coronavirus va affrontata con la somministrazione dei vaccini. Pertanto, c’è la necessità di schiodare i vecchi dati riportati sul portale nazionale da aggiornarli il più possibile alla realtà numerica, da indurre a credere che anche in Calabria le vaccinazioni vanno avanti, a buon ritmo, da toccare il tetto di oltre 33 mila dosi, già somministrate, a fronte delle 39.280 consegnate, pari al 52,3% di quelle ricevute. Difatti, se la Calabria, in un recente passato, è stata fatta entrare nel “recinto” “rosso” lo è stato perché s’era registrato il “buco” di dati che non coincidevano con la realtà. Non v’è dubbio che la vaccinazione è la sfida che consente di sconfiggere il terribile virus. Pertanto, in Calabria, in diverse Aziende Sanitarie Provinciali sono già partite le vaccinazioni tant’è che, facendo un accertato balzo in avanti la nostra Regione non è più fanalino di coda in tale graduatoria. Dai dati confermati, in tutta la Regione sono partite le vaccinazioni che hanno già interessato la maggior parte degli operatori sanitari, come i medici di base ed i pediatri delle varie province. La vera sfida delle vaccinazioni sarà possibile ottenerla nel momento in cui sarà raggiunto almeno il 70% della popolazione calabrese. Difatti, solo quella potrà davvero consentire l’inizio del ritorno alla normalità!

Tale, pertanto, dovrà essere l’impegno da evitare ritardi in tali somministrazioni. Ora occorre, però, far seguire alla prima dose del vaccino Pfizer DEL a distanza di 21 giorni la seconda da somministrare al personale sanitario da evitare di interrompere tale ciclo. Pertanto è già un buon segnale che da Zona “Arancione” è passata in quella “Gialla”.


Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario