LA SANITÀ IN PIANO DI RIENTRO DA OLTRE UN DECENNIO È DA RAFFIGURARE COME UN CASO PIÚ CHE RARO !


Una Sanità in Piano di rientro da oltre un decennio continua, purtroppo, anche a scontare doppiamente il problema della mancanza cronica sia di risorse che di personale sanitario. Difatti, le ragioni , che hanno determinato tale situazione, sono molteplici. Prima tra tutte figura il crescente disavanzo accusato anche in oltre un decennio di commissariamento certificato sia dalla Corte dei Conti che dal Tavolo di verifica ministeriale da non poter garantire, con i ripetuti “tagli” e blocco del “turnover” anche la capacità di garantire i Livelli Essenziali di Assistenza sull’intero territorio. Pertanto trattasi di una situazione di emergenza continua e, purtroppo, anche costante, che si è ulteriormente accentuata con la epidemia addebitata al coronavirus. Per cui, tenendo sempre abbassata la leva delle assunzioni, di personale medico, infermieristico ed ausiliario, la contrazione dello stesso ha reso ancora più pesante l’accennata situazione. Secondo le previsioni lo sblocco definitivo del turnover dovrebbe avvenire a partire dal prossimo anno. Difatti basta solo valutare il rapporto tra il personale medico attualmente presente nel Servizio Sanitario Regionale ,compresi tecnici ed amministrativi ,dal quale è facile anche estrarre dai numeri il dato della perdita accusata negli ultimi 8 anni di ben 3.800 figure professionali solo saltuariamente rimpiazzati nell’attuale emergenza. Pertanto è anche facile dedurre che l’attuale sistema sanitario calabrese è da tempo in costante affanno a seguito di una crisi profonda. Per cui la Sanità calabrese ,in un decennio di commissariamento ha subito maggiormente i tagli alle assunzioni solo perché essendo una Regione in Piano di rientro continua ad andare soggetta al blocco del turnover. Difatti, anche le fonti di informazione continuano a mettere in evidenza, la mancanza di medici ed infermieri su tutto il territorio con reparti ospedalieri a rischio di chiusura per carenza di personale sanitario. Dopo l’approvazione e conversione in Legge del Decreto “Calabria” bis che dispone anche lo sblocco delle assunzioni anche per le Regioni con la Sanità in Piano di rientro solo ora s’è cominciato a parlare delle citate assunzioni.

Tale è la situazione alla quale sarà costretto di valutare attentamente anche il dottor Longo, nuovo Commissario alla Sanità!

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario