OCCORRE RIVEDERE LA SANITÁ REGIONE PER REGIONE


Riteniamo che sia giunto il momento che a monitorare il rapporto sulla Sanità tra le Regioni sia la Conferenza Permanente sui rapporti tra Stato e Regioni da tener anche conto che la Calabria, con l’assegnazione di meno fondi, con una Sanità da un decennio in Piano di rientro, commissariata nel modo peggiore da quanti l’hanno condotta, senza un aggiornamento delle risorse avute assegnate, non solo non potrà contrarre il disavanzo quanto, col personale ridotto, senza assunzioni, e con una larga parte di ospedali la cui costruzione risale ad oltre mezzo secolo addietro, non riuscirà, purtroppo non solo ad assicurare con i Livelli Essenziali di Assistenza, anche a frenare lo stesso fenomeno migratorio.

Difatti, se la Calabria figura inserita tra le Regioni con Codice Rosso, ciò è da addebitare soprattutto ai dieci anni di commissariamento, che non hanno consentito alla Sanità di cambiare passo dal dicembre 2009 (anno del primo commissariamento) al 2020 (anno di riferimento dell’ultimo).

Pertanto, mentre il nuovo sistema di verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza che è entrato in vigore da quest’anno prevede criteri più severi per giudicare la qualità e l’efficienza dei sistemi sanitari regionali, stando ad una simulazione della svolta dal Comitato LEA, Organo del Ministero della Salute, tra le Regioni inadempienti figura anche la Calabria, come riportato anche dalla Corte dei Conti.

Difatti solo per riuscire a raggiungere un punteggio di sufficienza da garantire alla Calabria lo sblocco di ulteriori fondi ,con una quota premiale pari al 3% del fondo sanitario al netto delle entrate proprie.

Pertanto, la Regione Calabria, per superare tale esame, ha assoluta necessità di ottenere più risorse nella ripartizione del fondo nazionale della Sanità da parte della Conferenza Permanente Stato-Regioni.

Purtroppo in un decennio di commissariamento nessuno dei commissari ad acta assegnanti dai vari Governi alla Regione Calabria si è preoccupato di affrontare tale situazione.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario