ORA OCCORRE METTERE IL SISTEMA DELLA SANITA’ CALABRESE AL POSTO CHE MERITA

ORA OCCORRE METTERE IL SISTEMA DELLA SANITA’ CALABRESE AL POSTO CHE MERITA LA SALUTE DEI CITTADINI DA CONSENTIRE ANCHE ALLA POLITICA DI SVOLGERE UN RUOLO ISTITUZIONALE NEL RISPETTO DELLA LEGALITA’ E DELLA TRASPARENZA



Non è il momento di soffermarsi ancora sul contenuto scaturito dall’audizione di Longo in Commissione Antimafia ma , viceversa, occorre che dalla stessa possa anche essere riveduta e, possibilmente, anche corretta dalla politica chiamata a svolgere un ruolo istituzionale nel pieno rispetto della legalità e trasparenza. Nessun rimprovero va, pertanto, mosso al Commissario alla Sanità Longo, dal momento che ha solo tracciato il quadro attuale della situazione, soffermandosi anche su alcuni episodi dalla cui chiave di lettura è stato possibile tracciare, con le illegalità, anche scarsa trasparenza nella conduzione amministrativa delle Aziende Sanitarie, alcune delle quali da anni in sofferenza, dopo essere state sciolte e fatte gestire da Commissari. Ora c’è solo la necessità di mettere in ordine il sistema sanitario da consentire anche ai calabresi di avere il diritto di aver tutelata la Salute per come imposto dall’art.32 della Costituzione.