PER I GERIATRI IL CORRETTO E COSTANTE ESERCIZIO FISICO È UN VERO SALVA VITA CONTRO SARS.COVID 2




Una ricerca condotta da geriatri di varie Università ha individuato nell’esercizio fisico uno scudo per proteggere, soprattutto gli anziani, dal Sars-CoV2. Pertanto, il corretto e costante esercizio fisico anche a casa, a tutte le età, evita la perdita del tessuto muscolare connessa con l’invecchiamento riducendo anche il rischio di conseguenze gravi da tale infezione perché una buona muscolatura favorisce una corretta risposta immunitaria. Difatti, avere i muscoli in salute accelera anche il processo di guarigione e recupero, contrastando, in tal modo, anche i principali sintomi della sindrome post Covid 19- Per cui l’esercizio fisico è perciò un vero farmaco “salva-vita”, sia per ridurre il rischio di ammalarsi, e sia per superare la malattia in caso di contagio tornando più rapidamente alla normalità. Pertanto gli esperti geriatri hanno evidenziato l’importanza dei muscoli per la buona salute a tutte le età contrastando anche la perdita di forza e tono muscolare connessa all’invecchiamento ,soprattutto negli anziani, per i quali l’attività fisica è un “salva-vita”perché ha ripercussioni positive sulla capacità cognitive, la disabilità, la funzione cardiovascolare e respiratoria, il ritmo sonno-veglia. Difatti, il ruolo centrale della fascia muscolare è stato osservato anche in riferimento al Covid tant’è che gli anziani più in forma hanno un minor rischio di progressione grave della malattia perché hanno un sistema immunitario più efficiente. Chi, viceversa, è affetto da sarcopenia e malnutrizione, stando ai dati pubblicati da alcune Università ha un minor numero di linfociti T circolanti, per cui non riesce ad affrontare al meglio il “superlavoro” metabolico necessario per combattere il virus.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario