PER IL RIORDINO DEL SISTEMA SANITARIO MANCHEREBBERO ANCHE GLI STRUMENTI DA DEFINIRE LE PRIORITÀ


Il Piano di rientro, in dieci anni di Commissariamento, avrebbe dovuto facilitare il riordino del sistema sanitario da individuare anche gli strumenti ritenuti indispensabili da poter dopo averli individuati, anche definire, pur con una Sanità in Piano di rientro, le priorità. Pertanto, il primo nodo che, sin dal 2009 andava sciolto avrebbe dovuto interessare con il riordino della rete ospedaliera, anche un rimodulato, efficiente ed efficace Piano Sanitario le cui ultime tracce di approvazione risalgono a ben tre lustri addietro. Difatti, se resta, purtroppo, ancora carente sia la programmazione che l’organizzazione dello stesso sistema assistenziale, ciò lo si deve alla perdurante situazione che continua a provocare anche la stessa caduta della Sanità pubblica da accentuare, in tal modo, anche il dramma della emigrazione sanitaria che continua a pesare sul disavanzo accusato dalle aziende sia ospedaliere che sanitarie. Per cui per sottrarre il sistema sanitario da tale situazione occorre avere con la capacità e l’esperienza anche il coraggio di valutare con una accertata rimodulazione della rete ospedaliera anche la possibilità di recuperare alla stessa, ad avvenuta ristrutturazione dei presidi disattivati, il loro riutilizzo, non solo da “parcheggio” di pazienti, ma da prima emergenza. Ciò è stato reso possibile dal Decreto “Calabria” bis che ha posto in scaletta anche il recupero dei presidi da anni disattivati. Pertanto, per far rientrare il disavanzo occorre un controllo assiduo e costante sui bilanci aziendali, da evitare, come è avvenuto nei primi anni del Piano di rientro il loro “camuffamento”. Solo in tal modo è possibile avere certezza sulla erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza, come garantire il diritto di tutti i cittadini di aver tutelata la propria salute. Sarà, pertanto, compito di Longo, Commissario alla Sanità nei due anni che ha a disposizione, di rielaborare, con il dipartimento Tutela della Salute, la rete ospedaliera da assicurare, anche a livello territoriale, una graduale efficienza, da farla coincidere con il Piano di rientro.

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario