UNA PROROGA PIU’ CHE GIUSTIFICATA !


Il subentrato commissario alla Sanità ha utilizzato la traccia del Decreto “Calabria” bis per avere la possibilità anche di inquadrare la reale situazione che andrà ad incontrare, nel momento in cui intenderà valutare, azienda per azienda, la necessità di ottenere il supporto di medici, tecnici, infermieri ed operatori sociosanitari per poter restituire alla Sanità, sia pure da un decennio in Piano di rientro, una diversa immagine, con dei contenuti di efficienza ed efficacia operativa.

Pertanto, Longo ha estratto dall’immaginario cilindro del Decreto “Calabria” anche l’autorizzazione di procedere alla proroga degli attuali Commissari in tutte le Aziende.

Difatti, presumiamo che a meritare, sul campo, tale proroga ,sia l’ancora manager delle Aziende sia Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” che la Universitaria “Mater Domini”. Per cui Zuccatelli, da Commissario di entrambe le citate Aziende ,dopo una serie di contatti col il Rettore dell’Ateneo De Sarro, ha avuto la possibilità di avviare il trasferimento di alcuni Reparti nel Corpo “C” del Policlinico universitario ponendo anche in scaletta l’attivazione dei reparti, quali ad esempio, la Neurochirurgia, l’Ortopedia, la Maxillo Facciale, l’otorinolaringoiatria, l’Urologia e la Chirurgia Plastica che dovrebbe anche avvenire al più presto, come nel Corpo “A” alla dotazione di posti letto ne sono stati aggiunti altri 10 per i pazienti Covid da consentire una dotazione finale di ben 40 posti letto. Pertanto, per fronteggiare la pandemia, Zuccatelli, da Commissario di entrambe le Aziende, con il determinante apporto del Rettore dell’Università De Sarro ,aveva già fatto tanto, da dimostrare, in tal modo, anche capacità e coraggio nel momento in cui c’è da assumere una decisione. Difatti lo si deve al suo impegno sia il raggiungimento della convenzione con la Università che il trasferimento degli accennati reparti. Per cui ,presumiamo che la riconferma di Zuccatelli ancora da Commissario da entrambe le citate Aziende possa rappresentare anche uno stimolo da consentirgli anche di procedere, col passo giusto, alla unificazione operativa tra ospedale ed università ,non in termini aleatori, ma con una unità di intenti, a vantaggio della stessa salute dei calabresi i quali hanno il piano diritto ai averla tutelata anche in questo momento di emergenza.

Trattasi, pertanto, di un apprezzamento ,che coincide con i fatti. La qualcosa merita da parte dello stesso Commissario alla Sanità Longo, una attenta valutazione da far riferimento anche al recente passato!

Panorama Sanitario Calabrese

    Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Catanzaro iscritto al n.107 del registro della stampa Direttore Responsabile: Gerardo Gambardella

© 2015 by Panorama Sanitario